Vaccinazione Covid-19: domande a cui dovresti rispondere prima della vaccinazione

Mentre la situazione Corona sembra ora peggiorare nuovamente in molti paesi durante i mesi invernali e molti governi stanno nuovamente ricorrendo a misure dure e drastiche, diversi produttori di vaccini, in particolare Pfizer / BioNTech, Moderna e AstraZeneca (così come l’Istituto Gamaleja di Russia e Sinovac, Sinopharm e CanSino in Cina) hanno riportato un’efficacia ed una sicurezza dei loro vaccini molto elevate. Alcuni paesi (come Regno Unito, Canada, Bahrain, Arabia Saudita, Messico, USA) hanno già concesso le approvazioni di emergenza per il vaccino Pfizer / BioNTech, mentre altri paesi vogliono iniziare la vaccinazione prima possibile.

Tuttavia, nonostante le storie di successo, ci sono ancora molte domande senza risposta sui vaccini Covid-19.1) Covid-19. A parte il fatto che i vaccini sono stati sviluppati in una procedura accelerata, omettendo e abbreviando varie fasi di test, e sono in parte basati su metodi completamente nuovi che non sono mai stati approvati per l’uso umano (vaccinazione con mRNA), non è chiaro, per esempio, se la protezione dura più di due mesi. Dopo la vaccinazione, le persone vaccinate devono quindi essere osservate per due anni al fine di studiare gli effetti della vaccinazione, poiché attualmente non sono disponibili dati a lungo termine. Non è inoltre chiaro se i vaccini prevengano l’infezione asintomatica e offrano protezione contro la trasmissione di malattie a persone non vaccinate. Se la vaccinazione funzioni nei bambini e nelle persone immunodeficitarie, è anche una questione aperta. 2) Lo stesso vale per le donne in gravidanza. Alcuni scienziati avvertono che il vaccino potrebbe portare alla sterilità nelle donne. Il Dr. Wolfgang Wodarg e l’ex direttore della ricerca Pfizer, il dottor Michael Yeadon, hanno quindi presentato una richiesta all’autorità di regolamentazione dell’UE (Agenzia europea per i medicinali EMA) per la sospensione immediata di tutti gli esperimenti di vaccinazione.3)

Tuttavia, c’è una crescente pressione sui cittadini di diversi paesi affinché vengano vaccinati non appena un vaccino viene approvato. Minacciando implicitamente restrizioni alla libertà di movimento e di viaggio o divieti di accesso a ristoranti o mezzi di trasporto, ad esempio, si crea l’obbligo di vaccinare senza la necessità di imporre un obbligo di vaccinazione.

L’articolo 6 della Dichiarazione universale sulla bioetica e i diritti umani dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) afferma che gli interventi medici preventivi (cioè la vaccinazione inclusa) “devono essere effettuati solo con il consenso preventivo, libero e informato della persona interessata, sulla base di informazioni adeguate “e che l’interessato non deve subire alcuno svantaggio o danno se rifiuta di dare il consenso alla vaccinazione.

Per aiutarti a decidere se dare o meno il tuo consenso alla vaccinazione, dovresti chiedere al tuo medico o alla persona che ti sta vaccinando alcune domande sulla vaccinazione. La World Foundation for Natural Science ha compilato per te un documento con queste domande. Chiedi al tuo medico di leggere questo documento con te e di rispondere alle tue domande in dettaglio. Annota le risposte e chiedi al medico di firmare il documento alla fine. Questo ti dà anche qualcosa a cui aggrapparti in caso di danni da vaccinazione, se decidi di ottenere il vaccino.

Seleziona di seguito il documento per il tuo paese. Se il tuo paese non è specificatamente elencato, seleziona il documento appropriato nella tua lingua nazionale. Puoi anche copiare o inoltrare il documento con le domande ad altre parti interessate.

                                           

References   [ + ]