Le vaccinazioni sono davvero l’unico modo per proteggere l’umanità dalle pandemie?

La pandemia del corona sta lasciando chiare tracce nella società, nell’economia e nella medicina, ed anche nella coscienza e nell’interazione sociale delle persone. Alcune persone stanno iniziando a mettere in discussione contesti complessi, molte si basano esclusivamente sulle dichiarazioni delle agenzie ufficiali e sui resoconti dei media, e altre ancora permangono completamente nella paura del patogeno, della malattia o del futuro.

Molti decisionisti in politica, nell’industria e in medicina in tutto il mondo, concordano ora all’unanimità che l’attuale pandemia può essere fermata una volta per tutte solo quando un vaccino contro il coronavirus verrà sviluppato, reso disponibile e utilizzato su larga scala. Dichiarazioni simili fatte da virologi, epidemiologi o politici sono di solito riportate dai media in modo diretto. Quasi nessuna voce critica viene ascoltata, tranne che nei media indipendenti.

La crisi del corona solleva domande brucianti (vedi anche la fine dell’articolo) che ci dobbiamo porre sia a livello individuale che collettivamente. Da un lato, comprendere gli eventi recenti con le loro cause e le conseguenze di vasta portata, e dall’altro, ottenere risposte chiare e oneste da parte dei responsabili e di coloro che prendono decisioni, in modo che insieme possiamo imparare da loro. Tuttavia, per prima cosa è necessario chiarire alcuni aspetti, che diventano evidenti quando si inizia a dare un’occhiata più da vicino al tema degli sforzi di vaccinazione avviati in particolare negli ultimi 15 anni.

 

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), per l’80% circa finanziata da donazioni e fondazioni, e quindi legata ad interessi 1), e il suo sponsor privato più importante, il fondatore di Microsoft Bill Gates con la sua Fondazione Bill & Melinda Gates 2), è stato per anni al centro di sforzi per creare programmi di vaccinazione di massa. Per molti anni Gates è stato un leader in numerosi programmi di vaccinazione. Tuttavia, a causa di vari incidenti, procedimenti giudiziari e titoli negativi, la sua persona e il suo impegno sono ora oggetto di controverse discussioni. Attualmente Gates è molto attivo nella sponsorizzazione e nella promozione dello sviluppo di un vaccino contro il COVID-19 e quindi agisce di nuovo come un forte arringatore di folle e opinion maker nei media.

A livello globale, tuttavia, la domanda in quali conflitti di interesse l’OMS si sia effettivamente impantanato, rimane senza risposta. I vincitori del capitalismo globale sembrano decidere come risolvere i problemi dei perdenti. Trust del valore di miliardi ed autoproclamatosi filantropi come Bill e Melinda Gates o Warren Buffett dominano i settori sociali e umanitari, che sono anche plasmati dall’idea che gli uomini d’affari e i loro metodi di lavoro sono particolarmente adatti a migliorare la vita delle persone in tutto il mondo.3)

Per Bill Gates, i vaccini fanno parte di una strategia globale più ampia. Essi dovrebbero migliorare la salute nei paesi del terzo mondo e quindi causare una riduzione della crescita della popolazione fino al 15%. Per inciso, Gates sostiene che sarebbero necessarie anche misure per la salute e la medicina riproduttiva per raggiungere questi obiettivi. Qui sotto maggiori informazioni su questo tema.

In questo modo, anche il controllo sulla politica sanitaria globale deve essere facilitato. La convinzione di Gates dell’assoluta necessità dei vaccini è guidata dalla sua convinzione che il mondo possa essere salvato attraverso la tecnologia.4). Ad esempio, ha promesso di contribuire personalmente con 450 milioni5) di dollari degli 1,2 miliardi necessari per sradicare la polio. In tal modo ha assunto il controllo del National Technical Advisory Group on Immunization (NTAGI) dell’India. Tra l’altro, ha prescritto fino a 27 vaccinazioni 6)
contro la poliomielite per i bambini prima dei cinque anni
attraverso programmi di vaccinazione sovrapposti.

Paralisi dovuta alla vaccinazione

L’ultimo caso di polio (poliomielite o paralisi flaccida acuta, AFP in inglese) è stato segnalato in India nel 2011. Al contrario, il numero di malattie correlate alla polio, AFP non polio (NPAFP) è rimasto inspiegabilmente elevato. Il tasso atteso di NPAFP era di 1-2 casi per 100.000 persone, ma il numero di casi effettivamente contati era di 13.35 / 100.000. Ciò ha reso sospetti i ricercatori e i medici indiani. Uno studio pubblicato nel 2018 7) ha rilevato che il numero di dosi di vaccino antipolio somministrati (vaccini orali), era correlato all’incidenza di NPAFP. I casi di NPAFP erano particolarmente elevati negli stati indiani dell’Uttar Pradesh e del Bihar, i luoghi in cui venivano somministrate la maggior parte delle vaccinazioni contro la poliomielite. Se il numero di dosi di vaccino era ridotto, anche le cifre della malattia diminuivano rapidamente.

Questa sobria realizzazione, è ora confermata anche dalla scienza: “Questo è in realtà un puzzle interessante. Lo strumento che usi per sradicare la poliomielite è la radice del problema ”, afferma Raul Andino, professore di microbiologia all’Università della California di San Francisco, sugli effetti del vaccino contro la poliomielite. 8)

L’India incolpa la campagna di vaccinazione Gates per le epidemie così devastanti come quelle dell’NPAFP. L’NPAFP ha interessato 491.000 bambini tra il 2000 e il 20177, piu’ di quanto ci si potesse aspettare secondo le normali stime.

I recenti focolai di poliomielite, malattia che si riteneva “sconfitta”, in Congo9) e nelle Filippine10) , sono tutti legati ai vaccini, come ha ammesso l’OMS. In effetti, nel 2018, circa il 70% dei casi globali di poliomielite erano attribuibili alle vaccinazioni.4

Un importante ed acuto critico dei programmi di vaccinazione della Bill & Melinda Gates Foundation è l’avvocato, attivista e autore statunitense Robert F. Kennedy Jr., figlio di Robert F. Kennedy e nipote dell’ex presidente John F. Kennedy, nella sua veste di Presidente della difesa della salute dei bambini. Kennedy segue da anni le attività della Fondazione Gates. In uno degli ultimi articoli sulla sua newsletter, egli critica “l’effetto Bill Gates”, come lo chiama lui, e cita uno studio del 2017 di Mogensen et al11), che mostra come la campagna di vaccinazione DTP (difterite-tetano-pertosse) dell’OMS in Africa, che è stata finanziata appositamente da Gates, ha successivamente causato un aumento della mortalità tra i bambini vaccinati. Kennedy scrive che i ricercatori credevano che il vaccino DTP avesse ucciso più bambini delle malattie per le quali era stato progettato.

Kennedy: “Bill Gates e le sue associate, GAVI e OMS, hanno dato priorità alla DTP per i bambini africani. Il governo danese e la Novo Nordisk Foundation hanno commissionato questo studio, che è stato condotto da un team dei maggiori esperti mondiali di vaccinazione in Africa. I due autori più importanti, il Dr. Soren Mogensen e il Dr. Peter Aaby, sono entrambi forti sostenitori della vaccinazione. Loro sono rimasti scioccati quando hanno esaminato i dati di un cosiddetto “esperimento naturale” a lungo termine in Guinea-Bissau, dove il 50% dei bambini muore prima dei cinque anni. In questo paese dell’Africa occidentale, metà dei bambini sono stati vaccinati con il vaccino DTP all’età di tre mesi e l’altra metà a sei mesi. Il Dr. Mogensen e il suo team hanno scoperto che le ragazze vaccinate con il vaccino DTP sono morte dieci volte più frequentemente rispetto ai bambini non vaccinati. Sebbene i bambini vaccinati fossero protetti dalla difterite, dal tetano e dalla pertosse, erano molto più sensibili alle altre malattie fatali rispetto ai coetanei non vaccinati. Apparentemente il vaccino ha colpito il loro sistema immunitario12)

Violazioni etiche nelle campagne di vaccinazione

Durante la campagna MenAfriVac 2012 nel continente africano, con le conoscenze e il coinvolgimento di OMS, GAVI, PATH, UNICEF e Bill & Melinda Gates Foundation, almeno 40 dei circa 500 bambini vaccinati hanno avuto effetti collaterali acuti con sintomi di paralisi, senza che questi incidenti venissero commentati da queste organizzazioni o dai media.13)

Sempre nel 2013, il governo indiano aveva accusato i programmi finanziati da Gates in un rapporto14) di violazioni etiche di vasta portata. Si è riscontrato, ad esempio, che nella maggior parte dei casi, le autorità responsabili non avevano il consenso adeguato per la vaccinazione. La maggior parte delle ragazze proveniva da gruppi indigeni che parlano la propria lingua. Non c’era educazione nè nella loro lingua né a livello di istruzione scolastica. In altri casi, i dirigenti scolastici hanno dato il loro consenso al trattamento per conto degli studenti.

Nel 2014, la Catholic Medical Association del Kenya ha accusato l’OMS di sterilizzare chimicamente milioni di donne keniote a loro insaputa o senza il loro consenso in una campagna di vaccinazione contro il “tetano”. Bill Gates per anni15) è stato anche molto aperto sulle misure di controllo delle nascite. Laboratori indipendenti hanno trovato una formula di sterilità contenente l’ormone HCG nei vaccini testati. Dopo aver inizialmente negato le accuse, l’OMS ha finalmente ammesso di aver sviluppato vaccini per la sterilità per oltre un decennio16). Accuse simili sono arrivate dal Nicaragua, dal Messico e dalle Filippine.17)

In una circolare della BUKO Pharma-Kampagne tedesca del 201618)si può leggere quanto segue: “L’influenza della Fondazione Gates è in parte vista in modo molto critico anche all’interno dell’OMS. Ad esempio, Arata Kochi, capo del programma dell’OMS sulla malaria, si è lamentata nel 2008 della ricerca sulla malaria dominata dalla Fondazione Gates. Le pratiche di finanziamento di Gates soffocano la diversità di opinioni tra gli scienziati e indeboliscono il ruolo di leader dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Sebbene il denaro della Fondazione Gates sia importante, potrebbe avere conseguenze indesiderate di vasta portata. Una di queste è stata delineata dall’ex direttore esecutivo della Gates Foundation, Jeff Raikes, nel 2010: “Non ci stiamo sostituendo alle Nazioni Unite. Ma alcune persone direbbero che siamo una nuova forma di organizzazione multilaterale.19)

Già nel 2010, Gates aveva promesso 10 miliardi di dollari all’OMS20)e aveva annunciato che “questo decennio sarà il decennio dei vaccini”. Numerosi programmi di vaccinazione hanno ripetutamente collegato Gates a una riduzione della crescita della popolazione globale: “Ci sono 6,8 miliardi di persone nel mondo oggi e la tendenza è verso i nove miliardi. Se ora lavorassimo davvero bene sui nuovi vaccini, l’assistenza sanitaria e la medicina riproduttiva, potremmo ridurre quel dato del 10 o 15 percento “.21)

In una dichiarazione del 2009, la Fondazione ha spiegato cosa questo significhi: “Un’intuizione sorprendente per noi è stata che una riduzione del tasso di mortalità riduce la crescita della popolazione.21 ” Un gran numero di bambini è l’unica garanzia per i genitori di essere sostenuti in età avanzata. Se il numero di bambini che sopravvivono in età adulta aumenta, i genitori possono raggiungere questo obiettivo senza avere così tanti bambini, molti dei quali muoiono. Spetta a ciascun individuo decidere se i programmi di vaccinazione, con i loro numerosi effetti collaterali indesiderati, decessi e segnalazioni negative, siano davvero la soluzione ai problemi menzionati o se sarebbe meglio investire in istruzione, infrastrutture, approvvigionamento e protezione di un ambiente sostenibile nei paesi interessati.

Altri progetti di controllo delle malattie vengono trascurati

Gates è anche accusato di usare la sua influenza per distrarre l’OMS da progetti che hanno dimostrato di prendere in considerazione malattie infettive: acqua pulita, igiene, alimentazione e sviluppo economico. La Gates Foundation spende solo circa 650 milioni di dollari22) del suo budget di 5 miliardi di dollari in queste aree. Pertanto, attraverso l’influenza di Gates, l’OMS sembra concentrarsi principalmente sul seguente credo: la buona salute viene solo da un’iniezione.

Ma questa è solo un’ideologia unilaterale basata sulle credenze della necessità del dominio e della lotta dell’uomo contro la natura, o è anche un atteggiamento esclusivamente motivato da considerazioni economiche? Quando iniziamo a pensare alla complessità della nostra vita, dovremmo forse porci questa domanda: non è più appropriato promuovere uno stile di vita equilibrato e naturale, basato su una dieta sana, esercizio fisico regolare, respirazione profonda, buona qualità del sonno , ambiente pulito e relazioni interpersonali amorevoli?

Intorno alla persona di Bill Gates c’è ovviamente una concentrazione di denaro e potere che dovrebbe farci riflettere, soprattutto quando esercita la sua influenza sugli sforzi internazionali e sui programmi relativi alla salute globale attraverso finanziamenti dedicati. Oltre all’OMS e all’UNICEF, le due organizzazioni GAVI e PATH (due compagnie alleate, finanziate pubblicamente e privatamente per la promozione di programmi di vaccinazione) sono nell’elenco dei destinatari per i quali la Fondazione Gates è un donatore diretto o indiretto.23) Inoltre, Gates ha donato $ 50 milioni a società farmaceutiche24) per accelerare lo sviluppo di un vaccino contro il coronavirus.

Se scavi ancora più in profondità, scoprirai che i profitti aziendali derivanti dalle grandi industrie del cibo e dalle grandi industrie farmaceutiche finanziano l’OMS!25) Questo perché Bill Gates guadagna i suoi miliardi attraverso investimenti in determinati settori. I critici si lamentano che tutti questi settori hanno qualcosa a che fare con le condizioni che causano malattie. Ad esempio, la Gates Foundation detiene azioni della Coca-Cola del valore di 500 milioni di dollari e azioni del gruppo di supermercati più grande del mondo, la Walmart, del valore di un miliardo di dollari. Ha anche partecipazioni nelle società alimentari PepsiCo, Unilever, Kraft-Heinz, Mondelez e Tyson Foods; nei gruppi che trattano alcolici come Anheuser-Busch e Pernod; e nei gruppi farmaceutici Glaxo Smith Kline, Novartis, Roche, Sanofi, Gilead e Pfizer, alcuni dei quali sono anche produttori di vaccini.

La fondazione detiene anche azioni per un valore di quasi 12 miliardi di dollari della Berkshire Hathaway Trust dell’investitore Warren Buffett. Questa compagnia a sua volta possiede azioni della Coca-Cola per un valore di 17 miliardi di dollari e della Kraft-Heinz del valore di 29 miliardi di dollari. Se questo non è un conflitto di interessi, cos’altro sarebbe?

È indiscusso che le vaccinazioni siano un’attività redditizia per produttori e investitori. La misura in cui ciò esercita un’influenza sull’economia, sulla politica, sui media e quindi sull’opinione pubblica e sulla sua percezione è difficile da determinare. Tuttavia, è interessante notare come i membri delle commissioni organizzate dai singoli paesi (ad es. La Commissione permanente per la vaccinazione STIKO in Germania), che sono responsabili delle raccomandazioni ufficiali sulla vaccinazione dei paesi, di solito lavorino a stretto contatto con i produttori di vaccini o siano persino coinvolti negli stessi studi di approvazione.26) L’accusa di conflitti di interesse e di pregiudizio da parte dei membri è un tema ricorrente nei media. Questa circostanza inquietante e anche le controverse raccomandazioni sulle vaccinazioni delle commissioni, vengono regolarmente descritte da esperti indipendenti come “troppo a favore delle case farmaceutiche”. Le critiche generali al loro lavoro provengono da molte fonti come scienziati, medici, riviste specializzate e persino compagnie di assicurazione sanitaria27), 28). Tutti noi dobbiamo farci la nostra opinione anche su questo.


Alcune domande importanti

Alla luce di questi fatti, è quindi necessario considerare:

  • I virus, i batteri e gli altri agenti patogeni sono davvero gli agenti patogeni che mettono in pericolo la vita e che, se l’umanità vuole continuare ad esistere, richiederanno un controllo rigoroso e un’eradicazione?
  • Oppure si tratta piuttosto di organismi di vitale importanza per la natura, che rendono possibili diversi meccanismi di controllo e di adattamento fino alla comunicazione tra cellule ed esseri viventi? Se si riassumono le scoperte rivoluzionarie della ricerca microbiologica dell’ultimo decennio sugli innumerevoli abitanti batterici del nostro corpo e sulle loro diverse e vitali funzioni per un’organismo sano, tutto punta chiaramente in questa direzione, con poche eccezioni di agenti patogeni veramente pericolosi, dove un’infezione può causare grandi danni in breve tempo senza un trattamento adeguato.29)
  • Non dobbiamo consapevolmente e pubblicamente mettere in discussione la visione del mondo di una natura ostile e minacciosa, che sembra sempre più mettere in pericolo l’esistenza dell’uomo attraverso le mutazioni e le forze della natura, e che quindi deve essere controllata, dominata e sfruttata?
  • È davvero possibile che l’umanità possa garantire la propria sopravvivenza solo attraverso misure coercitive, l’isolamento, l’isolamento sociale, la sorveglianza globale e l’utilizzo a livello mondiale di prodotti farmaceutici come le vaccinazioni e le immunizzazioni artificiali?
  • Perché gli organi ufficiali e le autorità di tutto il mondo sono esclusivamente dell’opinione che non esiste un trattamento specifico per la malattia di Covid-1930), nonostante il fatto ben documentato che molte misure terapeutiche e preventive sono già note per ottenere buoni risultati in condizioni come l’attuale malattia del corona virus?
  • Tutti i metodi e i rimedi naturopatici, così come uno stile di vita naturale per la prevenzione e il trattamento dei sintomi influenzali e delle malattie respiratorie, sono già stati accuratamente testati per quanto riguarda l’efficacia e l’efficienza nella loro ampia applicazione e si sono rivelati inefficaci, cosicché tali proposte a binario unico potrebbero essere giustificate?
  • Come società possiamo continuare a ignorare le innumerevoli voci critiche e i casi di studio sui danni fisici e mentali causati dalle vaccinazioni in questa situazione?
  • Chi ricopre posizioni di responsabilità nel campo della scienza, della medicina, della politica e dei media non dovrebbe fare ogni sforzo in questo momento, prima dell’applicazione generalizzata di tali misure, per esaminare in dettaglio gli effetti reali e la sicurezza sanitaria a breve e a lungo termine di questi prodotti farmaceutici?
  • I governi possono garantire che, per quanto riguarda i programmi di vaccinazione annunciati a livello nazionale, la libertà di scelta, il diritto umano all’integrità fisica e i diritti di libertà di espressione dell’individuo saranno rispettati e che il rifiuto di qualsiasi misura non porterà a restrizioni e discriminazioni nei confronti della persona interessata?
  • Chi è responsabile delle conseguenze di eventuali effetti indesiderati di tali programmi di vaccinazione?
  • Si può dimostrare al di là di ogni dubbio che influenze ambientali come le radiazioni a microonde, le tossine chimiche, i metalli pesanti, l’inquinamento atmosferico o lo stress psicologico nonché le carenze di nutrienti, l’alimentazione unilaterale o l’uso a lungo termine di farmaci non hanno alcuna influenza sul funzionamento del nostro sistema immunitario e possono quindi essere esclusi almeno come contributori indiretti alla pandemia mondiale?
  • In caso contrario, cosa stanno pianificando i governi per colmare tali lacune nelle conoscenze e per studiare le connessioni effettive?
  • Quali ulteriori misure sono previste dai governi per la prevenzione della pandemia in termini di rafforzamento del sistema immunitario individuale, di protezione dell’ambiente e di educazione della popolazione in merito a uno stile di vita naturale?
  • La promozione e la ricerca di cure naturali per le malattie pandemiche è già nell’agenda politica e medica?

Questo elenco di problemi riguardanti la pandemia di Corona non è affatto esaustivo. In generale, si deve sottolineare che in ogni circostanza deve rimanere assoluta ed inviolabile la libertà di scelta dell’individuo, se voglia o meno essere vaccinato, indipendentemente dal tipo di agente patogeno. Inoltre, la persona non vaccinata non può subire svantaggi di alcun tipo a causa della sua decisione, cosa che potrebbe essere garantita dallo stato, dalla società, dall’economia o da qualsiasi altra autorità. Ciò che è necessario ora è un’ interrogazione critica sulle decisioni attualmente in corso e una mente vigile per poter analizzare le connessioni al fine di arrivare a una decisione personale e libera.

References   [ + ]

1.Frumkina, N. (2020): Wer finanziert die WHO?, Tagesschau, online article from 23.04.2020, see also: https://www.tagesschau.de/faktenfinder/who-finanzierung-101.html, see also: Day M, Who’s funding WHO? BMJ. 2007;334(7589):338 340. / doi:10.1136 / bmj.39119.519664.BE
2.Kadama P.Y., B. Lee, H. Hamdani, P. Rundall, J. Schaber, B. Jeffrey et al. (2017): Conflict of interest safeguards far too weak to protect WHO from influence of regulated industries (the case of the Bill and Melinda Gates Foundation), Open Letter to the Executive Board of the World Health Organization, January 2017
3.Kleinebeckel, A. (2020): The Money Question, Telepolis, online article from 19.03.2020, see also: https://www.heise.de/tp/features/The-Money-Question-4684441.html
4.Kennedy R.F. (2020): Gates’ Globalist Vaccine Agenda: A Win-Win for Pharma and Mandatory Vaccination, Children’s Health Defense, online article from 09.04.2020, see also: https://childrenshealthdefense.org/news/government-corruption/gates-globalist-vaccine-agenda-a-win-win-for-pharma-and-mandatory-vaccination/
5.PND (2017): Gates, Others Pledge $1.2 Billion to Eradicate Polio, Philanthropy News Digest, online article from 13.06.2017, see also: https://philanthropynewsdigest.org/news/gates-others-pledge-1.2-billion-to-eradicate-polio
6.MMWR (2010): Progress Toward Poliomyelitis Eradication — India, January 2009–October 2010, Morbidity and Mortality Weekly Report (MMWR) December 10, 2010 / Vol. 59 / No. 48, Centers for Disease Control and Prevention 1600 Clifton Road Atlanta, GA 30329-4027, USA, see also: https://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm5948a3.htm, see diagram 2.
7.Dhiman, R.; Prakash, S.C.; Sreenivas, V.; Puliyel, J. Correlation between Non-Polio Acute Flaccid Paralysis Rates with Pulse Polio Frequency in India. Int. J. Environ. Res. Public Health 2018, 15, 1755, DOI: 10.3390/ijerph15081755
8.Beaubien, J. (2017): Mutant Strains Of Polio Vaccine Now Cause More Paralysis Than Wild Polio, National Public Radio, online article from 28.06.2017, see also: https://www.npr.org/sections/goatsandsoda/2017/06/28/534403083/mutant-strains-of-polio-vaccine-now-cause-more-paralysis-than-wild-polio?t=1590829858375
9.Roberts, L. (2018): Alarming polio outbreak spreads in Congo, threatening global eradication efforts, Science Magazine, online article from 02.07.2018, see also: https://www.sciencemag.org/news/2018/07/polio-outbreaks-congo-threaten-global-eradication
10.WHO (2019): Polio outbreak– The Philippines, Disease outbreak news, World Health Organisation, online article from 24. 09.2019, see also: https://www.who.int/csr/don/24-september-2019-polio-outbreak-the-philippines/en/
11.Mogensen SW., Andersen A., Rodrigues A., Benn CS., Aaby P. The Introduction of Diphtheria-Tetanus-Pertussis and Oral Polio Vaccine Among Young Infants in an Urban African Community: A Natural Experiment. EBioMedicine. 2017;17:192-198. doi:10.1016/j.ebiom.2017.01.041
12.Kennedy, R.F. (2020): The Bill Gates Effect: WHO’s DTP Vaccine Killed More Children in Africa Than the Diseases it Targeted, Children’s Health Defense, online article from 23.04.2020, see also: https://childrenshealthdefense.org/news/the-bill-gates-effect-whos-dtp-vaccine-kills-more-children-in-africa-than-the-diseases-it-targets/
13.England, C. (2013): Minimum of 40 Children Paralyzed After New Meningitis Vaccine, La Leva di Archimede – Association for freedom of choice, online article from 06.01.2013, see also: http://www.laleva.org/eng/2013/01/minimum_of_40_children_paralyzed_after_new_meningitis_vaccine.html
14.Parliament of India – Rajya Sabha (2013): 72 nd REPORT – Alleged Irregularities in the Conduct of Studies using Human Papilloma Virus (HPV) Vaccine by Path in India. Department of Health Research, Ministry of Health and Family Welfare. Department-Related Parliamentary Standing on Health And Family welfare, see also: http://164.100.47.5/newcommittee/reports/EnglishCommittees/Committee%20on%20Health%20and%20Family%20Welfare/72.pdf
15.Oller, John & Shaw, Christopher & Tomljenovic, Lucija & Karanja, Stephen & Ngare, Wahome & Clement, Felicia & Pillette, Jamie. (2017). HCG Found in WHO Tetanus Vaccine in Kenya Raises Concern in the Developing World. Open Access Library Journal. 04. 1-30. 10.4236/oalib.1103937. see also: https://www.researchgate.net/publication/320641479_HCG_Found_in_WHO_Tetanus_Vaccine_in_Kenya_Raises_Concern_in_the_Developing_World
16.Nardi, G. (2020): Geheimaktion: WHO und Unicef wollten Millionen Frauen geheim sterilisieren. Katholisches – Magazin für Kirche und Kultur, online article from 03.06.2020, see also: https://katholisches.info/2014/11/13/geheimaktion-who-und-unicef-wollten-millionen-frauen-geheim-sterilisieren/
17.Tetanus vaccine may be laced with anti-fertility drug. International / developing countries. Vaccine Wkly. 1995;9 10. Online article from 29.05.1995;9-10, see also: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12346214
18.BUKO (2016): Rundbrief der BUKO Pharma-Kampagne Nr. 4, Juni 2016, ISSN 1618-4572, see also: https://www.bukopharma.de/images/pharmabrief/Pharma-Brief_Archiv/2016/Phbf2016_04.pdf
19.Pickard, G. (2010): Will Gates Foundation Replace the UN? UN Post. online article from 2010, see also: https://unpost.net/will-gates-foundation-replace-the-un/
20.Presseportal (2010): Bill und Melinda Gates stellen 10 Milliarden US-Dollar für „Jahrzehnt der Impfstoffe” bereit, online article from 29.01.2010, see also: https://www.presseportal.de/pm/16536/1552808
21.Rohwedder, W. (2020): Menschenfreund oder Geschäftemacher?, Tagesschau, online article from 15.04.2020, see also: https://www.tagesschau.de/faktenfinder/ausland/gates-stiftung-corona-101.html
22.Bill and Melinda Gates Foundation (2018): Annual Report 2018, see also: https://www.gatesfoundation.org/Who-We-Are/Resources-and-Media/Annual-Reports/Annual-Report-2018
23.World Health Organization (2019): Voluntary contributions by fund and by contributor, 72nd WORLD HEALTH ASSEMBLY, Provisional agenda item 15.2, 09.05.2019, A72/INF./5, see also: https://www.who.int/about/finances-accountability/reports/A72_INF5-en.pdf
24.Bill and Melinda Gates Foundation (2020): Bill & Melinda Gates Foundation, Wellcome, and Mastercard Launch Initiative to Speed Development and Access to Therapies for COVID-19, Press Release 10.03.2020, Seattle, see also: https://www.gatesfoundation.org/Media-Center/Press-Releases/2020/03/COVID-19-Therapeutics-Accelerator
25.Kruchem, T. (2019): Die WHO am Bettelstab: Was gesund ist, bestimmt Bill Gates, Sendung vom 22.1.2019, 8:30 Uhr, SWR2 Wissen, SWR2, see also: https://www.swr.de/swr2/wissen/who-am-bettelstab-was-gesund-ist-bestimmt-bill-gates-100.html
26.Rabe, S. (2018): Transparenz bei der STIKO – die Hintergründe, Impf-Info, online article from 21.06.2018, see also: https://www.impf-info.de/12-allgemeines/200-transparenz-bei-der-stiko-die-hintergr%C3%BCnde.html
27.Blöß, T. (2004): Impfungen: Kommission in der Kritik. In: Dtsch Arztebl 2004; 101(45): A-2996 / B-2534 / C-2418, see also: https://www.aerzteblatt.de/archiv/44143/Impfungen-Kommission-in-der-Kritik
28.Straumann, F. (2010): Impfexperten weniger verstrickt als befürchtet, Tages-Anzeiger, press article from 21.10.2010, see also: https://www.oeffentlichkeitsgesetz.ch/downloads/geschichten/artikel/2010-10-21-Tages-Anzeiger-Impfungen.pdf
29.Lloyd-Price, J., Abu-Ali, G., Huttenhower, C., (2016): The healthy human microbiome, Genome Medicine 8, Article No. 51, see also: https://genomemedicine.biomedcentral.com/articles/10.1186/s13073-016-0307-y?utm_campaign=BMCF_TrendMD_2019_GenomeMedicine&utm_source=TrendMD&utm_medium=cpc
30.BAG (2020): Krankheit COVID-19, Symptome und Behandlung, Ursprung neues Coronavirus, Bundesamt für Gesundheit der Schweiz, online article from 03.06.2020, see also: https://www.bag.admin.ch/bag/de/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov/krankheit-symptome-behandlung-ursprung.html