Giornata Mondiale degli Oceani – 8 giugno

La Giornata mondiale degli oceani, che è stata celebrata l’8 giugno sin dal 2009, unisce e raduna il mondo per proteggere e ripristinare i nostri oceani che condividiamo. In questo giorno le persone intorno al nostro pianeta blu celebrano e onorano gli oceani che ci collegano tutti. Questo giorno è un promemoria di quanto gli oceani siano essenziali e degni di protezione per la vita su questo pianeta. In molti luoghi in tutto il mondo, si svolgono numerose attività differenziate come pulizie della spiaggia, lezioni, incontri, attività in stand e molto altro.

Quest’anno l’attenzione si concentra sul riunire gli sforzi utili alla conservazione per rafforzare il movimento globale che invita i capi di stato e di governo a proteggere il 30% del nostro pianeta blu entro il 2030. Questa urgente richiesta si chiama 30×30.

Questa iniziativa riflette le scoperte dei principali scienziati secondo cui abbiamo bisogno di metà del pianeta nel suo stato naturale per prevenire l’estinzione di un milione di specie. Attualmente, è stato protetto solo il 15% della superficie terrestre e il 10% della superficie del mare. L’organizzazione “World Oceans Day” propone quindi di iniziare a proteggere il 30% entro il 2030. Ma non è sufficiente che solo gli scienziati lo richiedano. Ci vogliono persone da tutto il mondo che si riuniscano e chiedano un’azione urgente. A tal fine, “World Oceans Day” ha unito le forze di molte organizzazioni che hanno lanciato una petizione online chiamata “Campagna per la natura”, impegnata nella conservazione del 30% del pianeta.

Questo ambizioso obiettivo è supportato dall’ultimo lavoro di importanti esperti scientifici di tutto il mondo che hanno unito le forze nell’ambito del progetto “Campaign for Nature”.

Lo scopo di questa petizione è di convincere i governi di tutto il mondo a concordare di proteggere almeno il 30% delle aree terrestri e marittime del pianeta entro il 2030 e di realizzare progressi per gli ecosistemi intatti al prossimo COPD CBD (Convenzione sulla biodiversità, vertice COP15). L’istituzione di aree marine protette è molto efficiente perché gli oceani possono rigenerarsi rapidamente e anche le zone non protette circostanti beneficiano della ricchezza di piante e animali di ritorno. (ad es. Cabo Pulmo National Marine Park).

Firma la petizione e partecipa all’azione in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani. Informa i tuoi concittadini sull’urgenza delle aree protette e libera i laghi, i fiumi e i mari locali dai rifiuti sulle rive e sulle spiagge.

Il portale ufficiale delle Nazioni Unite per la Giornata Mondiale degli Oceani https://unworldoceansday.org/