I mari

I mari e gli oceani collegano tutta la vita sul pianeta. Essi rappresentano più di sette decimi della superficie della terra, ossia 361’000’000 di Km2. Essi formano un ecosistema straordinario e sono l’habitat di innumerevoli specie di animali e piante. L’80% di tutti gli esseri viventi della terra vivono nel mare. Il bilancio globale del clima viene determinato in modo decisivo dagli oceani, perché essi hanno una funzione importante nei cicli biogeochimici globali come la circolazione del carbonio e dell’azoto. Il mare è il più grande trasformatore di anidride carbonica (CO2 ) e le alghe producono due terzi dell’ossigeno della terra. Quindi si può senz’altro asserire, che due respiri su tre derivino dal mare! E per più di un miliardo di uomini, le creature del mare sono l’unica fonte di proteine.

Inoltre i mari sono il serbatoio nel quale l’acqua dolce viene costantemente ripulita tramite il sale e messa di nuovo in circolazione. Soltanto il 2.6% delle riserve dell’acqua di tutto il mondo è disponibile per gli uomini sotto forma di acqua dolce potabile.

Il mare, l’habitat più grande del nostro pianeta, è minacciato dalle azioni degli uomini in molti aspetti della sua esistenza. L’inquinamento massiccio, l’estremo sfruttamento ittico, i metodi di pesca sconsiderati e la cattura di balene e delfini, praticata ancora oggi da diverse nazioni in modo mirato, hanno portato sull’orlo dell’estinzione migliaia di specie animali. Proteggere in modo mirato i mari e i suoi abitanti è quindi una delle nostre preoccupazioni più importanti.

Consigli pratici per la riduzione dell’inquinamento del mare:
  • Essere ogni giorno grati per l’acqua a nostra disposizione.
  • Utilizzare detersivi e detergenti eco-compatibili per la biancheria, le stoviglie e la pulizia.
  • Preferire generi alimentari provenienti da coltivazioni e produzioni naturali, perché gli agenti inquinanti utilizzati nell’agricoltura convenzionale inquinano le acque ed infine anche il mare… segue

 

Focus sul tema Mari

LA GIORNATA MONDIALE DEGLI OCEANI 2021

Ogni 8 giugno, in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani con numerosi eventi ed attività per sensibilizzare la gente sull’importanza essenziale di questo vasto ecosistema e delle miriadi di forme di vita che lo ospitano. Si sa che negli oceani esistono circa 230.000 specie. Alcuni scienziati ritengono che ci possano essere […] Continua a leggere

Avidità insaziabile: le estrazioni nelle profondita’ marine , sfrutterebbero anche le ultime risorse

Secondo i discorsi correnti, per raggiungere gli obiettivi climatici e creare la “svolta verde”, bisogna ridurre la dipendenza dell’umanità dai combustibili fossili e dalle emissioni nocive che li accompagnano. La digitalizzazione con l’ulteriore sviluppo dell’Internet delle cose, la robotica e l’intelligenza artificiale è vista come un ruolo centrale in tutto questo. Tuttavia, le auto elettriche, […] Continua a leggere

  Di piú
Pubblicazioni
Dépliant

8,3 miliardi di tonnellate – così tanta plastica è stata prodotta in tutto il mondo dal 1950, la metà solo negli ultimi 13 anni. Ma di tutta la plastica, solo circa il 30 % è ancora in uso, il resto lo abbiamo smaltito. Infatti, malgrado il 99 % delle materie plastiche venga prodotto dalle preziose e non rinnovabili risorse di petrolio, gas naturale e carbone, la plastica è diventata un prodotto usa e getta economico. Il 95 % degli imballaggi di plastica viene utilizzato una sola volta, dopo solo un mese la metà della plastica è diventata rifiuto. Dei 6,3 miliardi di tonnellate di plastica che abbiamo buttato finora, abbiamo riciclato solo il 9 % (principalmente si tratta di downcycling a prodotti di qualità inferiore), il 12 % è stato bruciato, ma il 79 % è finito in discarica o nell‘ambiente.